In una grande riunione convocata a Roma, in occasione della prima riunione della nuova Assemblea Nazionale del PD, con gli eletti, i candidati, i rappresentanti regionali e i sostenitori della mozione guidata da Roberto Giachetti e Anna Ascani, abbiamo deciso tutti insieme che quel piccolo miracolo che aveva raccolto in poche settimane il consenso di circa 200mila elettori – contribuendo in maniera determinante al successo delle primarie – e consentito l’elezione di 132 membri dell’Assemblea, di 21 membri della Direzione, di Anna alla Vicepresidenza, doveva andare avanti.
Donne e uomini uniti intorno a delle idee. Che sanno che di quelle idee e della nostra voce c’è ancora bisogno, adesso più che mai.
Ma oltre e al di là dei numeri, avevamo riacceso l’entusiasmo di tanti che delusi dal trattamento riservato a Matteo Renzi e alle nostre politiche di governo, lo avevano esaurito.

E allora sono felice di annunciarvi che venerdì 12 aprile è stata ufficialmente costituita l’associazione SempreAvanti, che nasce per proseguire quel lavoro nel Partito Democratico.
Abbiamo l’ambizione di rappresentare la minoranza che si è costituita formalmente in assemblea e in direzione con l’astensione sulle proposte di organigramma e sopratutto sull’impianto politico proposto da Zingaretti, con l’apertura ai fuoriusciti di Leu e MDP e sulle conseguenti liste per le Europee. Non semplicemente per i danni che ci hanno fatto in passato ma sopratutto per quelli che ci potrebbero fare in futuro.
Vogliamo rilanciare i pilastri della nostra campagna congressuale: rafforzare il profilo riformista e il dna del Pd – la sua vocazione maggioritaria, la sua scelta europeista; rivendicare i risultati dei governi Renzi e Gentiloni, che per noi rappresentano la più profonda stagione di cambiamento conosciuta dall’Italia negli ultimi trent’anni e un grande motivo di orgoglio, non qualcosa da cancellare o per cui chiedere scusa; impedire – ad ogni costo – qualsiasi ipotesi di alleanza con il #M5S; evitare che torni a farla da padrone nel partito chi ha combattuto proprio i nostri governi, spalancando la porta ai populisti; tornare a costruire una proposta per l’Italia che scommette sulla crescita, sul lavoro, sul futuro.

Avrò l’onore di presiedere l’associazione, sotto la guida di Roberto Giachetti e Anna Ascani e con tanti amici con cui l’abbiamo fondata, tra i quali Ivan Scalfarotto e Marco Di Maio, che coraggiosamente hanno raccolto la nostra sfida: spero di esserne all’altezza. Conto, per questo, sul vostro aiuto.
Siamo già pronti a partire in ogni territorio con i nostri coordinatori regionali – guidati da Stefano Mazzetti – che avranno il compito di strutturare la presenza di SempreAvanti in ogni territorio e avviare la campagna di adesioni. Ma la nostra priorità, nei prossimi 40 giorni, sarà l’impegno senza risparmio nella campagna elettorale per il Pd alle elezioni europee e non solo: perché ci sono le amministrative in oltre 4000 comuni italiani e tanti bravi sindaci, consiglieri e candidati hanno bisogno del nostro aiuto.
Non faremo mancare le critiche, non faremo mancare l’impegno. Così qualifichiamo il ruolo che ci siamo scelti di sentinelle riformiste: ci battiamo negli organismi del partito da minoranza leale contro le scelte che giudichiamo gravemente sbagliate come l’apertura delle nostre liste a esponenti di Mdp o a chi teorizza accordi con il M5S, ma non saremo mai un’opposizione interna che boicotta il Pd, come abbiamo visto fare durante la segreteria di Matteo Renzi.
Impediremo però che giorno dopo giorno, strappo dopo strappo, ipocrisia dopo ipocrisia, si finisca con D’Alema e la ditta di nuovo in casa, a dettarci la linea.

Il nostro lavoro sulle elezioni europee sarà presentato in ogni circoscrizione con delle iniziative alle quali parteciperanno Roberto e Anna a sostegno, innanzitutto, delle due candidature che abbiamo direttamente proposto a Zingaretti, quella di Enrico Morando, presidente di LibertaEguale e uno dei principali inventori del PD e quella di Caterina Avanza, rappresentante italiana di En Marche, insieme all’impegno pancia a terra” per le candidature con il profilo riformista in linea con l’esperienza di governo dei democratici, come, ad esempio, quelle di Simona Bonafè e Nicola Danti nella circoscrizione Italia Centrale o quella di Carlo Calenda, capolista al NordEst.
Con lo stesso criterio, sceglieremo insieme chi sostenere in ogni circoscrizione e definiremo l’appoggio ai candidati che rappresentino al meglio le nostre idee.

Insomma si parte, davvero.
Perché l’anno di immobilismo che abbiamo alle spalle lo abbiamo pagato al prezzo di sonore sconfitte. E perché vogliamo davvero andare sempre avanti. Immaginando un’altra strada. Quella che serve all’Italia per lasciarsi alle spalle l’incubo incarnato da Lega e M5S.
Quella che vogliamo immaginare al fianco di Matteo Renzi.
È il momento della semina. Quello in cui non si può mollare, quello in cui si deve costruire.
Facciamolo insieme.

Nei prossimi giorni saremo presenti con dei nuovi strumenti sul web, con i riferimenti in tutte le regioni, con le attività dei prossimi mesi. E sarà possibile associarsi anche online.

Nel frattempo chi vuole aderire, chi vuole far parte della squadra, darci una mano, contribuire al progetto può già farlo scrivendo una mail a adesioni@sempreavanti.eu
Avanti, sempre avanti.

Luciano Nobili

Aderisci

Andiamo Sempre Avanti, insieme.

La Mozione

“Quella che stiamo vivendo è una “fase populista”. Compito dei riformisti è quello di operare per impedire che questa fase si trasformi in una vera e propria era populista, capace di minacciare l’esistenza stessa della democrazia liberale.”

Yasha Mounk

Sostienici!

I fondi verranno utilizzati per il materiale elettorale e per l’organizzazione degli eventi e saranno rendicontati a fine campagna.

CONTATTI

TELEFONO

+39 377 087 0097

+39 338 750 1438

eMAIL

giachettiascani@gmail.com